Parmigiana di melanzane rapidissima

Chiacchierando tra amiche l’altra sera a cena, siamo finite, da buone italiane, a parlare di cibo, un classico intramontabile! (ahahaha…succederà così anche ad altre latitudini)?

Ciascuna di noi ha confessato le proprie golosità: formaggi, carne, dolci e carboidrati…”ovviamente nessuna verdura” – starete pensando… e invece no, c’è chi ha dichiarato il proprio indiscusso amore verso la quasi la totalità degli ortaggi, a patto che vengano cucinati in modi elaborati e senza risparmiarsi in condimenti…

Regina indiscussa di questo panorama di ricette è per me la parmigiana (Sì: ovviamente con le melanzane fritte e no: ovviamente la ricetta che sto per lasciarvi non le prevede). Una cosa è sognare e un’altra è mettere in pratica!

Riuscire però a trovare il giusto compromesso tra buono e non eccessivamente “tragico” per la linea e la salute  non è cosa che vada trascurata, per cui, se mi credete, provate ad accaparrarvi (ancora per poco tempo, data la stagione) qualche buona melanzana, dei pomodori (che adesso ve li buttano dietro), un sacco di basilico fresco e profumato, dell’ottimo Parmigiano Reggiano grattugiato di fresco e il gioco è fatto.

Quanta soddisfazione e quanta gioia, anche se si tratta di una versione poveretta, senza uovo, senza mozzarella e senza frittura, insomma…La Parmigiana Senza!

ingredienti

2 MELANZANE STRIATE tagliate sottilissime

1/2 kg. POMODORI

1 CIPOLLA piccola

1 mazzetto di BASILICO fresco

abbondantissimo PARMIGIANO REGGIANO grattugiato

OLIO EXTRAVERGINE d’oliva

SALE e PEPE

Io ho tagliato le melanzane per il lungo con la mandolina, erano quindi sottilissime e poi le ho messe in una ciotola con acqua (fino a ricoprirle tutte) e sale (un cucchiaio di sale grosso).

Nel frattempo ho tritato la cipolla, l’ho messa in un tegame a soffriggere con l’olio e ho aggiunto i pomodori freschi grattugiati (uso il lato della grattugia a fori grossi), ho salato e ho aggiunto le foglie di basilico di un paio di rametti. Ho lasciato cuocere il sugo un quarto d’ora a fuoco basso.

Ho sciacquato abbondantemente le melanzane e le ho asciugate e, in una larga padella dove avevo spennellato il fondo con dell’olio extravergine, le ho cotte un minuto per lato, poi le ho scolate (su un piatto rivestito con carta da fritti) e salate. Ho fatto allo stesso modo per tutte le fette di melanzane, ri-spennellando d’olio ogni volta il fondo della padella.

Ho preso una teglia da forno rettangolare non troppo grande, così da fare più strati, e ho ripetuto le stesse azioni fino ad esaurimento degli ingredienti:

1 – fare uno strato di melanzane;

2 – ricoprirle con la di salsa di pomodoro (3/4 cucchiai);

3 – aggiungere due o tre foglie di basilico spezzettate;

4 – cospargere il tutto con due o tre cucchiai di parmigiano grattugiato.

Una volta pronta la teglia l’ho messa nel forno a microonde per 8 minuti a 650W (nel caso tu non abbia un forno a microonde, mettila nel forno tradizionale già riscaldato a 200°C per 15 minuti.

Lasciare riposare la parmigiana almeno 5/10 minuti prima di servirla. (tiepida è, secondo me, perfetta!)

 

 

 

Annunci

Insalata russa perfetta!

Credo che sia una delle ricette con più declinazioni che io abbia mai visto. Sconcertante come si tratti di una preparazione semplice a dirsi, ma complicatissima nella riuscita…poiché la giusta consistenza di tutte le verdure, che vanno cotte rigorosamente separate, (tra l’altro già la scelta di quali verdure scegliere per prepararla è cosa assai complessa), l’acidità finale del piatto, data dalla giusta quantità di sottaceti utilizzati, la tipologia di maionese che si sceglie di usare (fatta in casa o acquistata, comunque sempre un bel dilemma…)
Io ho optato, con una felicissima riuscita, per questa che vi racconto, tratta da un bellissimo libro che ho la fortuna di possedere grazie al regalo di due cari amici:
LA CUCINA DELLA CONTEA DI NEIVE felice angolo del Piemonte antico scritto ancora con l’Avv. Goria Ed. La Contea 2007.
Ho riprodotto fedelmente quanto letto tra le loro pagine e così ve la racconto. Le verdure le ho cotte al vapore anziché sbollentarle (i piselli erano surgelati e li ho invece cotti come riportato sulla confezione, cercando di lasciarli un goccino di tempo in meno affinché restassero sodi)

INGREDIENTI
1 kg di PATATE
500 grammi di CAROTE
500 grammi di SEDANO VERDE
1 tazza  di PISELLI
4 CIPOLLINE Borettane in agrodolce
4 CETRIOLINI sottaceto
50 grammi di TONNO sottolio (una scatoletta piccola)
MAIONESE (decidete voi se farla a mano o se adoperarne una acquistata il cui sapore vi convince. in ogni caso ne occorreranno all’incirca 3 etti)

Ho pelato le patate, le ho lavate e le ho tagliate a grandi fette e le ho fatte cuocere al vapore finché mi sono sembrate appena morbide.
Ho pelato le carote, le ho lavate  e le ho tagliate per il lungo in quattro e ho fatto la stessa cosa.
Ho lavato il sedano e l’ho cotto al vapore lasciandolo il più possibile “croccantino”.
ho lessato al dente i piselli.
Ho preso le verdure cotte e le ho tagliate a cubetti (tranne i piselli, ovviamente) e ho tagliato a pezzetti minuscoli i sottaceti. Ho mescolato le verdure e ho unito il tonno scolato dall’olio e sbriciolato con una forchetta. Ho aggiunto la maionese fino a che l’insalata russa non mi è parsa della giusta consistenza.
p.s. eliminare il tonno per ottenere un piatto vegetariano.