Pesto Invernale (Cavolo nero che passione)

Li avete voi degli splendidi amici? Spero proprio di sì. Io ne ho e mi rendo conto di quanto questi siano i propulsori di “cose belle”. Riescono a mettere in moto reti e connessioni di cui, non sempre, riesco immediatamente a comprenderne la portata, ma so che, prima o poi, scateneranno piccole rivoluzioni e meraviglie.

Come Marzia e Remo, da qualche anno attivi in Valle Grana nel loro progetto di vita “Lou Porti” che, come loro stessi definiscono è “quattro mura in pietra su da più di 100 anni. Un’azienda agricola biologica. Una piola dove poter gustare i prodotti a metro zero” e, aggiungo io, anche tre splendide camere, appena rinnovate! Se vi interessa qui trovate informazioni direttamente dalla loro pagina 🙂

In questo difficile periodo, come molti altri, hanno dovuto reinventare in parte la loro attività e così, non potendo ospitare clienti nella loro piola, sono loro a venire da noi. Giovedì ho ricevuto una cassetta piena di meraviglie, tra cui, del fantastico cavolo nero. Lo splendore di questo ortaggio è dato dalla sua incredibile versatilità, mille utilizzi per mille ottimi risultati. Quello che vi propongo oggi è uno di questi: il pesto di inverno, ovvero il pesto con il cavolo nero. Io lo trovo eccezionale, ha anche ricevuto l’applauso dei miei familiari, per cui ve la propongo in tutta la sua semplicità

(Io ci ho condito dei tagliolini senza uova, ma pensavo prossimamente di preparare degli gnocchi e non sarebbe neanche male preparare un risotto alla parmigiana e, una volta spento il fuoco, mantecarlo con questo verdissimo condimento).

INGREDIENTI (6 porzioni)

150 grammi di foglie CAVOLO NERO

50 grammi di MANDORLE

50 grammi di OLIO EXTRA VERGINE D’OLIVA

2 cucchiai di PARMIGIANO grattugiato

1 spicchio d’AGLIO (se gradite)

SALE

Metti sul tagliere una foglia di cavolo e con il coltello taglia la foglia all’attaccatura della costa centrale dura, che butterai. Oppure, con le forbici, taglia la foglia all’attaccatura della costa centrale, poi, come detto sopra, butta la parte dura.

Dopo aver lavato bene il cavolo, taglialo a striscioline e mettilo a cuocere in una larga padella con un filo d’olio. Sala a piacere. Dopo una decina di minuti scarsa, spegni e fai intiepidire.

Frulla in un mixer tutti gli ingredienti et voilà! Aggiungi sempre un po’ di acqua di cottura della pasta, quando lo adoperi, per raggiungere la densità desiderata.

Puoi conservarlo in frigo, coperto dall’olio, per qualche giorno (puoi anche surgelarlo in porzioni, come si fa per il pesto alla genovese).

Un pensiero su “Pesto Invernale (Cavolo nero che passione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...