Meringhe alla francese

Non è tanto perché siano buone da mangiare, poiché, per onestà intellettuale mi tocca dirlo…nemmeno le amo così tanto, a meno che non siano sbriciolate sul fondo di un semifreddo o siano appunto l’ingrediente principale del semifreddo stesso. Da sempre mi portano indietro allo stupore dell’infanzia a quando credevo fossero fatte della stessa materia delle nuvole e non mi sarei stancata di mangiarle, soprattutto se guarnite da un ciuffo di panna montata.
Oggi è stato bellissimo rispolverare la ricetta e preparale con un’aiutante speciale, un elfo della cucina di soli 7 anni, fasciata del suo grembiulino colorato. Le avevo promesso che avremmo preparato qualcosa di diverso, che l’avrebbe lasciata a bocca aperti, qualcosa fatto di due soli ingredienti e di tanta pazienza…quella che occorre per attendere la loro lunga cottura che assomiglia più a un’asciugatura…
Le abbiamo fatte semplici, più basic possibile, senza aggiunta di colori o gusti stravaganti. Solo ed esclusivamente nuvolette di meringa.
Per farle occorrono pochi minuti, una frusta elettrica e una tasca da pasticcere. Zucchero a velo, albume d’uovo, vaniglia naturale in polvere, un cucchiaino di limone. Queste in particolare sono meringhe alla francese che, a differenza di quelle all’italiana, si preparano senza cottura dell’impasto e ausilio di termometri.

Ingredienti (30 meringhe):

100 grammi di ZUCCHERO A VELO
100 grammi di ZUCCHERO SEMOLATO
100 grammi di ALBUME d’uovo
1 cucchiaino succo di LIMONE
1/2 cucchiaino di VANIGLIA naturale in polvere

Con una frusta elettrica occorre montare gli albumi con lo zucchero a velo, il limone e la vaniglia per parecchi minuti (7/8).  Una volta svolta questa operazione, con una spatola occorre incorporare lo zucchero semolato, un poco per volta dal basso verso l’alto, cercando di non smontare il composto. Quest’ultimo va inserito in una tasca da pasticcere (io adopero quelle usa e getta). Dopo aver tagliato la punta della tasca bisogna spremerla formando dei mucchietti di uguale misura su una teglia ricoperta di carta da forno.

Infornare a 75°C nel forno già in temperatura e lasciare cuocere per 2 ore. Trascorso questo tempo ho continuato la cottura per mezz’ora tenendo lo sportello del forno socchiuso (ho infilato tra lo sportello e il forno il manico di un cucchiaio di legno). L’importante è non farle scurire, per cui date costantemente un’occhiata!

Le meringhe, una volta ben raffreddate si conservano per molto tempo in una scatola di latta o in un barattolo ermetico di vetro.

 

Annunci

3 pensieri su “Meringhe alla francese

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...