Le acciughine presentano: DIY Didò

Così, tanto per dirvene una, gira che ti rigira il web come un calzino, sono riuscita a trovare una fantastica, rapida, ma soprattutto efficace ricetta per produrre il Didò in casa!
Sottolineo il fatto che la ricetta sia efficace, perché, troppo spesso trovo articoli interessantissimi con annessi progetti, altrettanto interessanti, che alla fine si rivelano un fiasco totale. Qui invece, garantisco, il successo sarà assicurato e così anche il divertimento di grandi e piccini che potranno ritagliarsi un po’ di tempo per far pasticci insieme.
Esiste la possibilità di rendere iper naturale il vostro Didò grazie all’utilizzo di coloranti estratti da verdure e frutta (in questo caso i tempi si allungano un po’). Io, sempre di fretta, ho preferito utilizzare coloranti alimentari sicuri, ma già pronti da unire al composto (li potete acquistare in qualsiasi supermercato nel reparto dedicato ai preparati per dolci).
La ricetta l’ho scovata sul blog di quest’iperattiva mamma americana, MommyPotamus.

IMG_6389

Ingredienti:

1 tazza di FARINA 00
1/2 tazza di SALE FINO
2 cucchiaini di CREMOR TARTARO (anche questo si trova tra gli articoli da pasticceria)
1 cucchiaio di OLIO D’OLIVA
1 tazza d’acqua  in cui avrai fatto sciogliere i COLORANTI NATURALI a piacere, in base all’intensità di colore desiderata
(se vuoi aggiungi delle gocce di olio essenziale naturale – il tuo preferito, magari limone o arancia)

Unite insieme la farina, il sale e il cremor tartaro in una pentola abbastanza capiente. Aggiungete poi l’olio e la tazza d’acqua mischiata ai coloranti (e anche alle gocce di olio essenziale, se hai deciso di metterle): mescolate benissimo!
A questo punto mettete la pentola sul fuoco medio basso e cuocete l’impasto, mescolando di continuo fino a che l’impasto formerà una palla staccandosi dalle pareti della pentola (ci vorranno pochi minuti).
Fate raffreddare un pochino e poi impastate con le mani per ottenere una palla di didò.
Mi raccomando di conservare l’impasto in un contenitore ermetico (io solitamente adopero i barattoli di vetro simili a questi)…durerà tantissimo!
Chiudo dicendo che non userò più il colorante alimentare giallo, non so se sia un problema di marca o di sostanze che lo compongono, ma l’odore è sgradevolissimo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...