Burger Buns – Panini per hamburger

Mangiare un hamburger dà sempre grandi soddisfazioni.
Prepararlo in casa raddoppia l’allegria.
Se però, oltre a comporlo con prodotti di prima qualità, si decide di intraprendere la strada più lunga (che sì, sarà pure un po’ più laboriosa, ma sai che soddisfazioni?) producendosi da sè anche i panini adatti…a questo punto non resta che commuoversi.
Ecco a voi la ricetta migliore che ho trovato: si tratta di quella che propone Laurel Evans nel suo blog Un’americana in cucina (blog interessantissimo!)

buns

Ingredienti per l’impasto:

180 ml di ACQUA CALDA
30 g di BURRO
1 UOVO
450 g di FARINA 00
50 g di ZUCCHERO
1 cucchiaino di SALE
1 bustina di LIEVITO DI BIRRA secco

poi, sui panini già lievitati e pronti per essere infornati:

1 UOVO sbattuto con un cucchiaio di acqua fredda
semi di SESAMO

Io ho usato l’impastatrice con il gancio a spirale, ma si può benissimo impastare a mano, spendendo qualche minuto in più. Prendete tutti gli ingredienti (tranne quelli per la copertura) e amalgamateli fino ad ottenere una palla di impasto liscia e morbida che metterete in una grande ciotola, oliando la superficie (con pochissimo olio!) e coprendo il contenitore con un canovaccio pulito o con pellicola trasparente. Scegliete un luogo adatto per far crescere il vostro impasto (un angolino di casa senza spifferi e correnti e non troppo freddo o, ancora meglio, dentro il forno spento, con la sola lucina accesa).
In un paio d’ore dovrebbe raddoppiare di dimensioni, a quel punto dividete mettete un dito nell’impasto per farlo sgonfiare e dividetelo in 8 palline che appiattirete con il palmo della mano (per intenderci un disco di circa 8 cm.) e distanziatele su una grande teglia facendoli ancora lievitare per un’oretta (dovranno di nuovo gonfiarsi per benino).
A questo punto accendete il forno (statico) e portatelo alla temperatura di 180/190°C (dipende dal vostro forno) e nel frattempo, appena prima di infornarli spennellateli con l’uovo sbattuto insieme all’acqua fredda e ricopriteli di semi di sesamo.
Cuoceteli all’incirca per un quarto d’ora, ma regolatevi a sfornarli in base a quando li vedrete ben dorati.
(Solitamente io raddoppio le dosi. Quelli che non uso li metto in freezer così da averli belli e pronti in un attimo per la prossima voglia di hamburger!)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...